“La scelta europeista di Tbilisi non è infatuazione strumentale, ma vocazione radicata nella storia e nei cuori del popolo georgiano”. È quanto ha affermato il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, nel suo discorso all’Università di Tbilisi, la più antica di tutto il Caucaso. “Lo stabilimento di questo prestigioso ateneo trae ispirazione dagli ideali di libertà e indipendenza di Ilia Chavchavadze e della sua generazione. Il patriota georgiano, già a metà del XIX secolo, guardava con attenzione ai fermenti che attraversavano l’Europa e, soprattutto, al Risorgimento italiano. E ammirava la figura carismatica di Giuseppe Garibaldi”, ha ricordato Mattarella.

Via agi.it